scegliere l’università e non solo

 

Happy group of students sitting at the park talking

studiare soddisfatti della propria scelta

 

Come e cosa scegliere al termine della scuola superiore?

Tante possibili strade per contenuto e durata: IFTS (1 anno) ITS (2 anni) Laurea, Laurea specialistica.

Per aiutare i ragazzi in una riflessione su questa scelta, abbiamo realizzato in questi anni diversi servizi nelle scuole. Il più completo è il percorso di orientamento narrativo (link).

Per chi non ha la possibilità di seguire un percorso di orientamento a scuola?

In rete ci sono test e pagine dedicate alla scelta ma raccomandiamo di valutare sempre le proposte per evitare soluzioni troppo semplicistiche.

Come in tutte le scelte importanti, le domande chiave sono:

  • chi sono (rivolta alla sfera delle caratteristiche interne di personalità) Scheda
  • cosa voglio (rivolta al mondi degli adulti sia in ottica lavorativa che di contesto generale) Scheda

QUESTIONARIO

 

accanto a queste, abbiamo sperimentato e utilizzato un questionario sulle attitudini, interessi e competenze chiave: QUESTIONARIO

Le risposte alle due domande fondamentali e a quelle del questionario consentono di confrontare le indicazioni che ne derivano con le caratteristiche dei percorsi di studio e dei profili professionali.

 

 

In questo ci aiuta uno strumento online: Professioni vs competenze e attitudini

In questa pagina si inserisce parte del nome di una professione di interesse nella “ricerca libera” ma le funzioni sono moltissime, a partire dal test su conoscenze, skills e attitudini.

Vediamo questo video di presentazione dello strumento:

Il programma presenta una o più professioni. Il puntatore del mouse consente di visualizzare una descrizione sulla colonna di destra. Se si clicca sulla scritta comparirà una schermata con “Compiti e attività specifiche”.

In basso alla colonna di sinistra si trovano “strumenti”. Si suggerisce il test di autovalutazione “confronta la tua preparazione” leggendo bene la descrizione del singolo item di competenza e di costruire un’autovalutazione voce per voce del grado di padronanza.

 

Tutto questo in attesa di un sistema che coniughi finalmente insieme gli strumenti e i servizi di orientamento per scegliere consapevolmente il proprio percorso di livello terziario.

Quali, dove e cosa offrono le Università: GUIDA UNIVERSITA’ ITALIANE

IFTS E ITS

Percorsi terziari della durata di 1 o 2 anni che rilasciano crediti e formano una precisa figura professionale.

Ecco il link a una presentazione delle caratteristiche principali di questi percorsi: ITS E IFTS.ppt

Nuova formazione terziaria (i crediti)

Il mondo accademico è in fermento e propone nuove forme di formazione che mirano a competenze specifiche e con durate molto ridotte. Le vediamo nei tre punti che seguono:

1. Badge, in Italia CINECA ha sviluppato e poi “disseminato” a livello europeo una piattaforma  IL SISTEMA DEI BADGE

2. Gli Short Learning Programs sono invece una proposta universitaria di titoli più brevi (tra i 5 e i 40 CFU, quindi a spanne di durata tra il mese e gli 8 mesi massimo), ad approccio più professionalizzante / CPD, ma usabili come exemption nel caso chi li ha acquisiti vorrebbe completare il percorso di studi “classico”, come fossero utilizzabili (o progettati per essere anche) building blocks di un corso di laurea. EADTU (European Association of Distance Teaching Universities) ha un progetto che è oramai al terzo anno e ha qualche output pubblico e accessibile sul sito SHORT LEARNING PROGRAM

3. Microcredentials (l’evoluzione in business casual dei badge), spinti più che altro da quegli atenei europei che hanno coltivato interesse e sviluppato un business model sui MOOC. Riferimenti: https://www.futurelearn.com/info/blog/what-are-microcredentials  Mark Brown (Dublin City Univ.) ne parla spesso, qui una presentazione su Slideshare ma ci sono anche video e sicuramente qualche paper I MICROCREDITI

 

ORIENTAMENTO POST DIPLOMA-UNIVERSITA

 

Commenti chiusi