UFFICIO DI PLACEMENT per le scuole superiori

 

Si parla di lavoro per i giovani e della difficoltà che questi incontrano negli ultimi anni nel trovare proposte serie e contratti stabili.

La normativa sul lavoro ha cercato di definire due forme contrattuali interessanti per le aziende ed adatte ai giovani: apprendistato e tutele crescenti.

Ora diventa indispensabile pensare e realizzare servizi che facilitino l’incontro tra domanda e offerta di lavoro per i giovani, preparandoli anche all’ingresso nel mercato con gli strumenti per la ricerca attiva.

Le Università si sono attivate da anni su questo percorso di facilitazione mentre la scuola di secondo grado è agli inizi.

Per questa ragione è importante definire un modello funzionale per sostenere gli studenti sia nella scelta rispetto alla prosecuzione negli studi (orientamento) sia per entrare nel mondo del lavoro (incrocio domanda e offerta).

Meet ha proposto al Polo Tecnico Professionale Artessile di Como l’apertura di un Ufficio di Placement che è stato accolto finanziando la fase di progettazione e sperimentazione.

Il Polo ha al suo interno due Istituti Carcano e Da Vinci Ripamonti, oltre al Centro di Formazione Enfapi (accreditato per i servizi al lavoro) e Accademia Galli (circa 3500 studenti).

Il contesto è favorevole alla sperimentazione in quanto Garanzia Giovani permette di finanziare servizi e incentivare gli inserimenti lavorativi.

Le scuole sono inoltre il punto di riferimento territoriale per la formazione delle risorse umane del settore tessile del distretto comasco.

Il Polo ha inoltre un riconoscimento di Regione Lombardia che ha finanziato con fondi europei percorsi di specializzazione IFTS e prossimamente ITS presso l’Istituto Carcano.

In questa fase di avvio, lo staff di progetto sta predisponendo uno strumento di incontro tra domanda e offerta di lavoro che consente sia di operare per l’alternanza scuola lavoro che per i tirocini extracurricolari che per l’inserimento prossimo degli exallievi delle scuole del Polo.

Lo strumento è un upgrade di quanto utilizzato dalle reti Larionetwork per il collocamento dei lavoratori adulti dove lo sforzo di adattamento riguarda la valorizzazione delle competenze acquisite dai giovani attraverso la formazione a scuola e l’alternanza scuola lavoro.

Presso gli Istituti sarà presente una persona qualificata che potrà raccogliere e inserire le informazioni nella banca dati relative sia agli studenti che alle imprese. Le offerte di lavoro saranno visibili per gli studenti su una piattaforma alla quale avranno accesso anche le aziende, previa una registrazione (se non già conosciute).

Alle attività di sportello, con attivazione di tirocini e segnalazioni per inserimento, si aggiungeranno programmi di approfondimento sulla cultura del lavoro, autoimprenditorialità, esperienze di lavoro all’estero, programmi Erasmus Plus.

L’obiettivo di Meet e del Polo è di avere un sistema operativo e servizi attivi a partire dall’inizio del 2017.

meet-seti-e-ripa

Commenti chiusi